La foto profilo di Linkedin

Partiamo dalle basi:

Cos’è Linkedin?

Linkedin è il social network dedicato al mondo del lavoro. In pratica è il tuo Curriculum Vitae on line. Un vero e proprio portale dove le aziende reclutano lavoratori e questi mettono in mostra le proprie esperienze e abilità lavorative.

Scorrendo i miei collegamenti (l’ equivalente delle amicizie di facebook), mi sono accorto che tanti hanno delle foto non proprio da curriculum vitae o addirittura non ce l’hanno proprio.

Da uno studio è emerso che avere la foto profilo, rende il profilo stesso 14 volte più attraente di account sprovvisto di foto. (Crystal Braswell, Responsabile delle comunicazioni di LinkedIn) Questo significa che quella piccola immagine che mettiamo è il primo modo che abbiamo per fare una buona impressione.

Non va sottovalutata l’importanza di avere una fotografia ben fatta, attuale e che vi rappresenti.

Gli errori assolutamente da evitare sono:

Mettere la foto dei propri figli, foto di paesaggi, foto in cui siamo ripresi da lontano ( il nostro volto dovrebbe essere circa il 60% del frame), foto di animali, foto con filtri o effetti ( Solo su instagram e facebook funzionano!! )

Lo so che qualcuno di voi, che sta leggendo questo articolo, si sente tirato in causa. 🙂

ritratto professionale | foto profilo di LinkedinCome fare ad avere una foto profilo di Linkedin corretta?
Ecco alcuni consigli:
  • Se possibile affidatevi ad un fotografo professionista, un investimento di qualche euro potrebbe portarvi ad essere assunti nella società dei vostri sogni. (clicca qui se sei interessato)
  • Scegliete foto con la giusta espressione. No tristi, imbalsamati o non a proprio agio. Ricordatevi che con la vostra foto potete trasmettere tante sensazioni.
  • Abbigliamento adeguato. Nella foto profilo di Linkedin siate vestiti con abbigliamento che usate per andare a lavorare. No costume ( a meno che non siate dei bagnini) o foto con il vestito da matrimonio. Evitate accessori vistosi, sciarpe, occhiali da sole , cappelli…
  • Non fate foto troppo scure o troppo chiare ( Barbara D’urso docet), ricordate che chi vede la vostra foto ha una prima impressione di chi ha di fronte.
  • Cosa altrettanto importate è lo sfondo. Scegliete uno sfondo neutro e che non distragga chi guarda la foto. Siete voi i protagonisti dell’immagine.

Capita spesso che, chi vi farà il colloquio o chi incontrerete per una riunione, voglia farsi un’idea di chi ha davanti collegandosi alla piattaforma di cui sopra.

Perchè fare una brutta impressione prima ancora di aver aperto bocca?!

 

 

 

 

Tags: